Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il Lunedì del Delfino

Un'onta senza fine

Condividi su:

Se non fosse per la crisi in Ucraina, che sta tenendo il mondo intero con il fiato sospeso, qui a Pescara, nonostante la pandemia ancora in corso, si parlerebbe soprattutto dell’argomento plusvalenze. Tempi ancora più duri e tristi si prospettano per il povero Delfino e i suoi tifosi, apparentemente destinati a vivere uno dei periodi più cupi della loro storia calcistica.

Le eventuali penalità potrebbero avere riflessi addirittura anche per la prossima stagione, che a questo punto diventa difficile immaginare in quale categoria si disputerà e in quali condizioni. Il presidente nel frattempo continua a dichiarare di sentirsi assolutamente “tranquillo”, facendo per questo arrabbiare la tifoseria. Vero è che stavolta non dovremmo dubitare di queste sue affermazioni, perché le mannaie della giustizia sportiva in effetti non colpirebbero lui in prima persona, ma la società e l’ambiente intero. Dal nostro punto di vista, avendo assoluta fiducia nelle capacità e nella buona fede di chi dovrà giudicare ed emanare le sentenze, se il Delfino dovesse essere condannato, ciò significherà che qualcosa di illegale è stato sicuramente commesso, con buona pace dei pochi che ancora commentano con un ormai drammaticamente laconico “meno male che c’è Sebastiani”.

Per ora rimandiamo ogni commento e non aggiungiamo altro. Ci limitiamo a sottolineare come l’aver messo al pubblico ludibrio il Delfino, a prescindere dai futuri sviluppi, rappresenta già di per sé l’ennesima onta a cui questa presidenza ha costretto i tifosi. Non saranno certo le ospitate in trasmissioni amiche a modificare la Storia, che giudicherà in futuro per i fatti e i numeri, non certo per le dichiarazioni senza contraddittorio, che le nostre orecchie ormai nemmeno recepiscono più.

Con un simile scenario davanti diventa ancora più difficile del solito commentare partite e risultati sul campo. Comunque dopo la tutto sommato convincente vittoria esterna, mercoledì scorso, in quel di Pesaro, stasera il Pescara farà visita alla capolista Modena, la quale, in caso di vittoria, approfittando dei recenti passi falsi della Reggiana, potrebbe iniziare la fuga decisiva verso la serie B. I biancazzurri, di contro, se dovessero fare punti, potrebbero invece ricominciare a sperare in quel terzo posto, che farebbe comodo in vista dei play off, giacché Cesena e Virtus Entella, che li precedono in classifica, sono state entrambe sconfitte ieri pomeriggio. Chiaramente il tutto al netto delle decisioni della giustizia sportiva, come sopra scritto …

Condividi su:

Seguici su Facebook