Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Organizzazione difensiva e dominio a rimbalzo: Pescara Basket trionfa a l'Aquila

Condividi su:

Pescara Basket prosegue la sua marcia in serie C Silver con la nettissima vittoria ottenuta in trasferta al Pala Angeli contro il Nuovo Basket Aquilano. Quarto successo consecutivo che blinda il primo posto in classifica e dà ulteriore slancio al campionato della squadra del presidente Di Censo. A L'Aquila, Pescara Basket vince 83-50.

Match in equilibrio soltanto per i primi dieci minuti, poi Pescara ha dilagato costruendo la sua vittoria in difesa e in contropiede, dimostrando la solita ottima organizzazione difensiva e il totale dominio sotto le plance. Top scorer Kuntic con 17 punti, 15 rimbalzi per Capitanelli, 7 assist per Nardi, tantissimi palloni recuperati da parte di tutti. Serata così così al tiro da tre punti, ma la Pescara Basket di coach Fabbri ha tantissime frecce nel suo arco per mettere la partita sui binari giusti.

Domenica prossima Pescara Basket ospiterà la Torre Spes. I biancazzurri pescaresi hanno nella serie C Silver la punta di diamante, ma sono una società costruita sul settore giovanile e così è fondamentale ricordare che lunedì l'Under 18 sarà di scena a Bologna contro la Virtus, in una gara che sa di storia. Mercoledì pomeriggio poi bellissima festa di Halloween per tutti i bimbi del Minibasket, alla presenza della prima squadra, per divertirsi insieme ai propri beniamini nel nome della grande famiglia della Pescara Basket.

La partita

Nuovo Basket Aquilano senza Foresta Shelton, ancora acciaccati. Ospiti senza Policari, che patisce ancora il problema alla caviglia rimediato in DNG nazionale.

Pescara parte un po' contratta, tirando con bassa percentuale dall'arco e faticando a mettere palla in area per i suoi lunghi. Mani fredde, ma subito tanta applicazione in difesa e così l'inizio col freno a mano tirato non sortisce effetti negativi (11-11).

 

Nel secondo quarto Pescara reagisce con carattere e piazza presto il parziale di 15-0 (che poi diventa 22-4) che praticamente decide la partita, dominando in difesa e a rimbalzo. Capitanelli e compagni non concedono chance agli avversari con una prova di forza che li porta a realizzare ripetutamente in contropiede e a dominare la partita. Subito ampio spazio alla panchina per dosare le forze e mettere tutti in partita. Pescara scappa via e sostanzialmente mette una seria ipoteca sul match (22-38). 

Il dominio sotto le plance prosegue anche nel terzo quarto e non diminuisce mai l'intensità difensiva. Pescara Basket continua a sbarrare ogni strada agli attacchi ospiti e in attacco la squadra diverte, con la schiacciatona di Adonide che mette il punto esclamativo sul match. Le rotazioni pescaresi proseguono con ampio spazio per tutti i giovanissimi (36-57). La partita prosegue su questi binari anche nell'ultimo quarto per il punteggio finale di 83-50.

Coach Fabbri soddisfatto della prova dei suoi e sempre concentrato sulla crescita della squadra: "Siamo stati bravi a giocare la nostra pallacanestro, con grande intensità in difesa. Se i nostri avversari di giornata avessero avuto a disposizione il secondo straniero sarebbe potuta essere un'altra gara, ma siamo stati bravi noi a restare comunque sempre concentrati e giocare bene. Questo è un campo difficile, lo sarà per tutti e dobbiamo essere felici per i due punti. Abbiamo messo un'altro tassello al nostro campionato. Dobbiamo continuare a lavorare con calma per migliorare alcuni aspetti: la strada è lunga ma è quella giusta! Sono soddisfatto della gara e di aver mandato anche oggi 12 giocatori a referto. Ora si torna in palestra a lavorare per migliorare giorno dopo giorno". 

Nuovo Basket Aquilano - Pescara Basket 50-83 (11-11; 22-38; 36-57)

Nuovo Basket Aquilano:  Aristotile 4, Oriente 5, Nardecchia M. 3, Santucci, Rizzotto 13, Antonini 4, Tourn 13, Nardecchia N., Ciuffini 6, Demaggio 2. Coach Zubiran

Pescara Basket: Nardi 4, Fornara 14, Masciopinto, Kuntic 17, Di Giovanni, Di Giorgio 3, Capitanelli 7, Adonide 15, Pucci 5, Facciolá 4, Fasciocco 12, Cocco 2. Coach Fabbri.  

Condividi su:

Seguici su Facebook