Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Parkour: hobby o sport? Ce lo spiega Davide Domani

Davide classe 1987 ci racconta la sua esperienza

Condividi su:

Oggi per la rubrica sport, parleremo del Parkour. Come prima domanda ci chiediamo: cosa è il Parkour? E soprattuto uno sport o un hobby? Per i praticanti è qualcosa più di un hobby, ma per alcuni viste le caratteristiche viene considerato anche un hobby. Scopriamo cosa è il Parkour attraverso le parole di un giovane pescarese, Davide Domani classe 1987.

Allora Davide, come è nata la tua passione per questo sport?

Questa passione è nata guardando su internet, ad esempio su youtube, i video di ragazzi che già lo praticavano, e vedendo come erano bravi a fare acrobazie ad arrampicarsi a saltare sui muri in città come se fossero “Spiderman” in un film o “Assassin Creed” in un videogioco, la cosa mi affascinava e ho pensato di provare anche io.

Le origini di questo sport: dove e quando è nato?

Questo sport è stato inventato da David Belle negli anni 90. David Belle era un attore, un atleta, un militare e un vigile del fuoco francese. Prima di Belle i natali al Parkour vennero dati dal maresciallo della marina militare francese Heber, che aveva ideato un addestramento militare  che consisteva in un percorso tortuoso per addestrare i soldati in condizioni di svantaggio, ed erano costretti ad usare le loro risorse per aggirare gli ostacoli. Questo metodo venne ripreso anche dai vigili del fuoco francesi di cui il padre di Belle faceva parte. David Belle divenuto anche esso vigile del fuoco rimase affascinato da questo addestramento e decise di trasformarlo in uno sport.

Le regole base di questo sport quali sono?

Bisogna considerare che nel Parkour la tua risorsa è il tuo corpo, sei tu, il tuo corpo è il mezzo per affrontare gli ostacoli. Il Parkour consiste nel correre da un punto A a un B della città o di uno spazio cercando di superare tutti gli ostacoli che si presentano. Un muro, un passamano una grondaia, qualunque cosa utilizzando le varie tecniche: volteggio, atterraggio, arrampicata e salto senza farsi male.

Consideri il Parkour uno sport al pari di quelli più famosi oppure solo un hobby?

Nel mio caso purtroppo solo un hobby, in quanto non riesco a praticare 2 sport paticando già il karate come vi ho già raccontato (leggi l'articolo sul karate). Ogni tanto mi piace praticarlo perchè potrei trovarmi in una situazione di pericolo o di emergenza che potrebbe richiedere l'uso delle tecniche apprese senza farmi male.

Può essere praticato in maniera individuale, in coppia o in gruppo?

Può essere praticato sia a livello individuale che in gruppo. Consiglio farlo sempre in gruppo in quanto qualcuno può sempre aiutare e dare consiglio per migliorare le tecniche specialmente quando si è principianti.

Ritieni debba essere più publicizzato e conosciuto rispetto agli altri sport?

Si, direi di si meriterebbe più attenzione ma prima di tutto, occorre spiegare bene cosa è il Parkour. Molti pensano, vedendo i video su youtube, che siamo invasati, amanti del pericolo. Ogni sport ha i suoi pericoli ma il parkour non è pericoloso. Merita la sua attenzione e va rispettato,

Ci sono associazioni che praticano il parkour nel nostro territorio?

Si ci sono palestre isolate, che praticano corsi di gruppo e associaizoni in italia. Come ad esempio la Palestra della scuola "Benedetto Croce" in via scarfoglio 66, Pescara (PE).  Su fb ci sono anche vari gruppi come "Le Ombre Parkour Pescara" di cui faccio parte  e "Le scimmie di Penne- Parkour

Condividi su:

Seguici su Facebook