Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Corso Vittorio: doppio senso e limite a 30 km/h

La nuova proposta di Guerino Testa prevede il coinvolgimento di più figure nella decisione

Condividi su:

"Lancio la proposta di sperimentare il doppio senso di circolazione su corso Vittorio Emanuele, a trenta chilometri orari di velocità. E soprattutto suggerisco all'amministrazione di concordare il da farsi con le associazioni di categoria, i portatori di interesse e gli amministratori di condominio della zona, prima di prendere qualsiasi decisione, per cercare di individuare una sintesi che possa accontentare i più".

Queste le parole di Guerino Testa, capogruppo Ncd al Comune di Pescara, in relazione ai provvedimenti che l'amministrazione potrebbe prendere sulla viabilità di corso Vittorio, dopo i lavori di riqualificazione. Testa pensa ad una arteria "percorribile a doppio senso, anche se per un breve periodo, che deve essere di sperimentazione, mantenendo contemporaneamente aperta la strada realizzata nell'area di risulta per il cui mantenimento, però, è necessario portare una variante al Prg in consiglio comunale".

Il capogruppo Ncd chiede alla maggioranza di "seguire la strada della concertazione e della condivisione con i cittadini e con gli operatori e i commercianti, a partire da quelli della zona interessata che va ben oltre il corso, considerato che questa strada rappresenta un'arteria strategica e non si può pensare di deciderne il futuro in solitudine".

Condividi su:

Seguici su Facebook