Percorso diagnostico terapeutico, nuove linee per l'assistenza post Covid

Obiettivo: uniformare sul territorio regionale la presa in carico e la cura dei pazienti colpiti dal virus, con approccio integrato e multidisciplinare

| di Ansa Abruzzo
| Categoria: Attualità
STAMPA

Un documento che disciplina la gestione territoriale, ospedaliera e la terapia da somministrare ai pazienti Covid 19, delineando le procedure da attivare in fase post infezione: è il 'Percorso diagnostico terapeutico assistenziale (Pdta)', elaborato da una commissione di esperti coordinata dall'Agenzia Sanitaria Regionale (Asr) e approvato in Giunta regionale d'Abruzzo, su proposta dell'assessore alla Salute, Nicoletta Verì che lo ha ha illustrato in conferenza stampa insieme al commissario dell'Asr, Pierluigi Cosenza, al direttore del Dipartimento regionale Sanità, Claudio D'Amario, e alla dirigente regionale Stefania Melena.

Obiettivo principale del Pdta - che dovrà ora essere applicato dalle Asl - è uniformare sul territorio regionale i percorsi di presa in carico e cura dei pazienti colpiti dal virus, con approccio integrato e multidisciplinare.

Il primo aspetto riguarda la gestione territoriale del paziente Covid 19, con definizione della presa in carico secondo le seguenti modalità, in base alle condizioni di salute e a presenza o meno di sintomi.

Ansa Abruzzo

Contatti

redazione@iwasnotssl-www.pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK