Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il governo regionale e l’allergia al cambiamento

Condividi su:

Una campagna elettorale dove la parola cambiamento ci è stata somministrata in tutte le salse e purtroppo ci abbiamo pure creduto. Ma ahimè i fatti  non vanno nella direzione auspicata.

Apprendiamo dal sito della regione che il Presidente Marsilio ha incontrato  i rappresentanti dei sindacati confederali (Cgil, Cisl e Uil) non per farne “conoscenza” come affermato dal Presidente al segretario Generale UGL Abruzzo Gianna De Amicis che ha rivendicato la mancata convocazione, ma ha illustrato le principali azioni ed interventi che il governo regionale metterà in campo nei prossimi mesi(nota della regione).

In regione Abruzzo si dimentica l’UGL che rappresenta la quarta confederazione non in un incontro informale ma in un incontro dove si parla di una condivisione di programmi e lo stesso Presidente nel comunicato di cui sopra dice “ i sindacati hanno condiviso le linee programmatiche della nostra maggioranza”.

Il Presidente avrebbe dovuto convocare tutti i rappresentanti dei corpi intermedi sia le rappresentanze datoriali che dei lavoratori. Tavoli separati e di comodo appartengono a tempi passati e proprio a chi ha vinto le elezioni Regionali e si è presentato come IL CAMBIAMENTO non è permesso perseverare .

Condividi su:

Seguici su Facebook