Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Pescara, 100 immigrati in un hotel, la protesta di CasaPound

Condividi su:

E' di questi giorni la notizia che la prefettura provvedera' alla sistemazione in un hotel di Pescara di 100 immigrati entro martedi. CasaPound Pescara ha risposto affiggendo questa mattina uno striscione affisso nei pressi della struttura alberghiera "Hotel per gli immigrati, nulla per gli Italiani. Ora basta!"

"Ci stupisce la grande efficienza dimostrata dalle istituzioni nel reperire vitto e alloggio per 100 immigrati - afferma in una nota Mirko Iacomelli, il responsabile provinciale di CasaPound - mentre i tanti italiani in emergenza abitativa e con gravi problemi economici continuano ad aspettare che arrivi il loro turno. Le risorse e i mezzi che, secondo le istituzioni, non esistono per gli italiani, magicamente si materializzato quando si tratta di aiutare chi arriva da migliaia di chilometri di distanza, non certo il vicino di casa. Stando alle politiche immigrazioniste dell'Europa, portate a compimento da un governo nazionale che si nasconde dietro una facciata di falsa filantropia, gli italiani sono trattati come figli di un dio minore. L'Italia non può pagare per delle guerre che altri hanno scatenato in paesi come Libia e Siria, che spingono ogni giorno migliaia di disperati a raggiungere le nostre coste. Le autorità locali, regionali e comunali, sono complici di questo meccanismo, che finisce per arricchire pochi privati,destinati a usufruire ricchi appalti per l'accoglienza a scapito della gran parte della popolazione. Non ci stanchiamo di ribadire questo semplice, ma così vituperato concetto: 'Prima gli Italiani'."

Condividi su:

Seguici su Facebook