Interinali di Attiva e dipendenti Asl dell' Aquila improvvisano un flash mob a Pescara

Proteste e striscioni fermano il traffico a Piazza Italia e Corso Vittorio Emanuele

| di Sara Gerardi
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Dopo settimane di protesta davanti al Comune di Pescara, gli interinali di Attiva, sorpassati da un concorso che ha negato loro l’assunzione in pianta stabile, proseguono con convinzione la loro battaglia insieme ai dipendenti Asl di Avezzano, Sulmona e l'Aquila.

I lavoratori, questa mattina, con le mogli al seguito, hanno prima manifestato in Piazza della Rinascita e poi hanno invaso le scale del Palazzo di Città con striscioni e magafoni per urlare le loro ragioni, dando vita ad un flash mob sulle note dell' Inno Nazionale e sottolineando che "il lavoro non si tocca".

Il gruppo si è poi diretto tra le vie del centro, sfilando in Corso Vittorio Emanuele creando non pochi disagi al traffico e al transito dei mezzi pubblici che sono rimasti momentaneamente bloccati.

Vogliamo un lavoro, la situazione in cui versiamo è critica e non si può indugiare ulteriormente.- dichiara un lavoratore- Siamo stanziati in presido davanti al Comune dall'11 gennaio e non abbiamo visto ancora nessuna azione concreta. E' una situazione allo stesso tempo paradossale e insostenibile.

Sara Gerardi

Contatti

redazione@iwasnotssl-www.pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK