Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il Collettivo studentesco scende in piazza al grido di “vogliamo tutto #pertutti”.

Condividi su:

Il collettivo studentesco torna di nuovo in piazza. Dopo la protesta degli studenti Pescaresi contro la delocalizzazione a Cepagatti dell'istituto albergiero Ipssar De Cecco, questa mattina centinaia di giovani si sono ritrovati alle 9 con partenza dal Ponte del Mare per protestare contro il ddl della Buona Scuola di Renzi. Hanno sfilato per le vie del centro al grido di “vogliamo tutto #pertutti”. Gesto di solidarietà degli studnti che hanno osservato anche un minuto di silezio per le vittime dell'attentato di Parigi.

La mobilitazione organizzata in numerose piazze italiane in occasione della Giornata internazionale dello studente ha coinvolto diverse città tra le quali anche Pescara.

Queste in sostanza le motivazioni, per le quali gli studenti hanno manifestato stamane:

  • il diritto allo studio: in modo tale da contrastare la dispersione scolastica, studiare non può essere un lusso, vogliamo l’istruzione gratuita e di qualità per tutte e tutti;
  • diffondere e praticare l’alternativa alla Buona Scuola;
  • un futuro sostenibile: contro tutte le trivellazioni e per la salvaguardia del nostro territorio;
  • un sistema di trasporti pubblici che tenga conto della condizione studentesca: con costi inferiori e di qualità
  • Uno spazio dove i giovani possano esprimere se stessi.
Condividi su:

Seguici su Facebook