“caffettiere d'autore”, il mondo dei tatuaggi al fianco della beneficenza

| di Marco Calvarese
| Categoria: Arte
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Dopo il grande successo riscontrato lo scorso anno con i 25 toys “Senor Blanco” decorati a mano e venduti all’asta assieme al libro fotografico “Skin’s Friends”, torna anche per il 2012 l’appuntamento ideato da 2 tatuatrici importanti come la teramana Donna Mayla (Mayla Maiaroli) e la milanese Sabry Ink Lady (Sabrina De Fazio), che vede i più importanti professionisti italiani del tatuaggio impegnati nella solidarietà a favore dell’Associazione Italiana contro la Progeria “Sammy Basso”, Onlus che lotta contro una malattia molto rara che colpisce un bambino su circa otto milioni, causando l'invecchiamento precoce del corpo.
Questa volta aumenta il numero degli artisti impegnati nell’iniziativa, salito a 35, ed i toys lasciano il posto ad un oggetto caratteristico italiano e distintivo nazionale anche all’estero, la caffettiera, che ogni tatuatore ha decontestualizzato decorandola a suo piacimento e dando libero sfogo al proprio estro, senza alcuna limitazione.
Una tempesta di idee dalla quale sono nate 35 opere uniche, destinate a girare in mostra itinerante nelle Tattoo Convention italiane di maggior rilievo e, a fine tour, vendute all’asta per collezionisti dal gran cuore, devolvendo il ricavato all’Associazione Progeria.
“Non si era mai sentito prima che il mondo dei tatuaggi fosse legato alla beneficenza, sicuramente non è un caso che l’idea sia partita da 2 donne che, oltre ad essere tatuatrici, sono soprattutto mamme”, sono le parole di Donna Mayla che da Alba Adriatica, dove opera stabilmente nel suo studio, ha ideato questo progetto solidale inaugurato a Napoli per questa nuova edizione e portato in tutta l’Italia e forse anche all’estero, in giro per tutte le più importanti Convention Tattoo tra le quali anche la “East Coast Tattoo Convention” in corso di svolgimento in questi giorni nel Pala Universo di Silvi Marina, “È stato molto difficile lavorare su una big caffettiera da 18 tazze, ogni artista si è impegnato con le tecniche più particolari ed affascinanti che sembrerebbero interessare anche una ditta leader nel settore come la Bialetti con la quale potrebbe nascere un progetto futuro molto importante”.
Un progetto che mira alla beneficenza ma che, partendo dall’Abruzzo ed in particolare  dalla provincia di Teramo, potrebbe portare una nuova faccia dell’Italia in giro per il mondo, “abbiamo scelto di ridare vita ad un simbolo tipicamente italiano ed attualmente un po’ in disuso”, sono le parole di Sabry Ink Lady di Milano, “un tentativo di portare all’estero un’idea italiana rivisitata dai tatuatori, facendo conoscere la categoria sotto l’aspetto artistico ed umanitario”.
Le 35 caffettiere d’autore resteranno in mostra nella Convention di Silvi Marina fino a domenica 9 settembre 2012 e, oltre quelle delle stesse Donna Mayla e Sabry Ink Lady, tra queste ci sono anche quelle degli abruzzesi Francesca De Angelis (Tiky Tattoo), Giordano Magliano e Carlos Spinelli (Korg Tattoo), Lorenzo Di Bonaventura (Italian Style Tattoo), Angelo La Rovere (The Lab), Giuseppe Paterniti (Monello Tattoo), Tofino, Marco Biondi (16th Ball Tattoo) e Tommaso Valentini (Old Type Tattoo).

Marco Calvarese

Contatti

redazione@iwasnotssl-www.pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK