Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Come sarà il Museo del Futuro? Lezioni di museografia contemporanea

la redazione
Condividi su:

Martedì 20 maggio alle ore 15.30 presso l'Aurum si terrà la presentazione, a cura di Caterina Palestini, del volume "Come sarà il museo del futuro?"

 

Qual è il futuro dei musei, come saranno, quali sono le buone pratiche contemporanee nel settore? Queste alcune delle domande alle quali si cercherà di rispondere durante la presentazione del libro curato da Margherita Guccione, direttore del Museo di Architettura delMAXXI di Roma. Il ruolo dei musei sta cambiando radicalmente, riguardo almeno due aspetti fondamentali: il primo riguarda la mission che si rivolge a un pubblico sempre più vasto e che si apre alla molteplicità dei linguaggi contemporanei. Il secondo riguarda la dimensione del museo come prodotto culturale, non solo  luogo fisico e istituzionale.

 

Il libro, edito dal MAXXI, si presenta come una raccolta di saggi di esperti internazionali e considera la museologia come una disciplina in continua evoluzione che guarda al futuro. Quasi un manuale, in cui trovare risposta ai quesiti sull’esporre, sulla curatela e gestione degli spazi culturali e sulle  strategie della promozione museale.

Oltre all’autrice saranno presenti all’incontro in qualità di relatori Alessandra Vittorini, soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici dell’Abruzzo e l’architetto Massimiliano Scuderi, curatore del numero monografico della rivista MU6, il n°30 dedicato al tema dell’incontro, che specificamente indaga il rapporto tra arte e architettura. La presentazione sarà introdotta dalla curatrice dell’evento Caterina Palestini e dal direttore del Dipartimento di Architettura dell’Università D’Annunzio di Chieti Pescara, architetto Carlo Pozzi.

Margherita Guccione, architetto è direttore del MAXXI Architettura dal 2008. Dal 2010 ha curato la programmazione scientifica e culturale e le collezioni di archivi, progetti e modelli di architettura del Museo.

Condividi su:

Seguici su Facebook